USA: Il White Paper dell’OCC segna ufficialmente l’ingresso della blockchain nel mondo bancario?

A cura dell’Avv. Massimo Simbula
L’innovazione tecnologica nel settore finanziario (“FinTech”) sta radicalmente cambiando il mondo bancario e l’approccio generale degli operatori del settore.
Molte startup operative nel settore della blockchain, stanno sviluppando prodotti e servizi innovativi ad alto valore aggiunto in grado di ottimizzare i processi interni di gestione di complesse strutture organizzate come appunto le banche e le istituzioni finanziarie se non anche gli studi legali di affari.
Si pensi ai processi e modelli che stanno alla base dei sistemi di valutazione del rischio, o del rilascio di autorizzazioni a finanziamenti, lettere di solidità finanziaria, o di fideiussioni, ecc.
Gli Stati Uniti sono certamente tra i paesi più interessati all’evoluzione tecnologica in materia e, nonostante la criticatissima bitlicense Newyorkese, ci sono molti player del settore estremamente interessati a valorizzare e regolamentare efficacemente l’utilizzo della blockchain.
In questo senso, l’ufficio del Comptroller of Currency  (OCC o l’Agenzia) ha recentemente pubblicato un white paper, sostenendo l’innovazione responsabile nel sistema bancario federale.
Ma chi è il Compcontroller of Currency?
E’ una agenzia federale del Ministero del Tesoro Americano con sede a Washington D.C.
L’OCC persegue i seguenti obiettivi:
  • promuovere la concorrenza nel settore bancario;
  • migliorare l’efficienza e l’efficacia della vigilanza bancaria attraverso la riduzione del carico regolamentare;
  • assicurare a tutti i cittadini un accesso giusto ed equo ai servizi finanziari;
  • applicare la normativa anti-riciclaggio e di contrasto al finanziamento del terrorismo che si applicano alle banche vigilate e alle filiali di banche estere operanti negli Stati Uniti;
  • investigare e perseguire comportamenti illeciti condotti da persone collegate a banche vigilate, incluso funzionari, direttori, impiegati, avvocati, contabili che prestano o hanno prestato servizio per conto di una banca vigilata o di una sua affiliata.

Attualmente l’OCC regola e vigila 1.500 banche nazionali pari a circa i due terzi delle attività totali delle banche commerciali degli Stati Uniti.

Il white paper, descrive una serie di azioni finalizzate a sostenere l’innovazione responsabile nel sistema bancario federale.

 Gli operatori del settore e i soggetti interessati sono invitati a commentare il white paper.
I commenti vanno inviati a innovation@occ.treas.gov entro il 31 maggio 2016.
Il white paper, pubblicato il 31 marzo 2016, contiene una breve descrizione degli obiettivi dell’iniziativa, una sintesi delle attività di ricerca dell’Agenzia e una analisi generale relativa alle opportunità legate all’innovazione e alle sfide che l’industria dei servizi finanziari dovrà affrontare nel breve termine.
Il white paper affronta anche il delicato tema della innovazione responsabile, attraverso l’esposizione dei seguenti 8 principi guida:
  1. Creare un ufficio centralizzato che si occupi di innovazione; adottare processi meno formali; consentire alle banche di svolgere test-pilota per nuovi prodotti o servizi.
  2. Sviluppare la formazione dei funzionari e dipendenti bancari in ambito innovativo, per migliorare  la ricettività degli sviluppi tecnologici; creare pagine Web interne dedicate che descrivono risorse e opportunità di formazione per il personale.
  3. Nominare mentor ed esperti interni che promuovano la conoscenza e la diffusione delle nuove tecnologie tra i funzionari e dipendenti bancari.
  4. Condividere storie di successo dei servizi e prodotti innovativi anche con gli utenti e consumatori al fine di garantire a questi ultimi maggiore consapevolezza in merito ai vantaggi che l’innovazione tecnologica in ambito finanziario può portare.
  5. Innovare i processi di valutazione del rischio in coordinamento tra banche e istituzioni finanziarie.
  6. Monitorare le banche e istituzioni finanziarie che adottano prodotti e servizi innovativi in ambito finanziario al fine di verificare che tali strumenti innovativi rientrino in una più ampia strategia a lungo termine della banca.
  7. Organizzare periodicamente workshop, seminari e fiere per presentare nuovi servizi e prodotti innovativi in ambito finanziario.
  8. Stabilire canali di comunicazione tra i vari organi governativi al fine di ridurre, per quanto possibile, complicati passaggi amministrativi e legali che possano impattare negativamente sui prodotti e servizi innovativi.

 

Il White Paper rappresenta un ottimo trampolino di lancio per tutte quelle Startup che intendono sviluppare prodotti e servizi innovativi nel settore della blockchain poichè apre a queste un mercato di oltre 1.500 banche solo negli Stati Uniti.

 

Dai servizi di formazione ai mentor, dalla creazione di prodotti innovativi nel settore della blockchain alla promozione delle attività tramite le fiere e i seminari, dalla partecipazione a workshop alla collaborazione con banche e istituzioni governative.

Un ecosistema di importante valore che dovrà essere certamente tenuto in considerazione da tutte le startup innovative che si occupano di Blockchain e non solo.