Il progetto OpenBazaar

A cura di Luigi Angotzi

openbazaartransaction_1024-1024x724

Il progetto OpenBazaar, un web market che sfrutta le tecnologie criptografiche e di decentralizzazione, le scorse settimane ha rilasciato la prima beta pubblica scaricabile liberamente dagli utenti.

OpenBaazar nasce dalle ceneri di SilkRoad, passato alla cronaca per essere stato il primo e più grande web market p2p poi successivamente chiuso dalle autorità.

Da questa esperienza negativa, i programmatori di OpenBaazar hanno sviluppato un prodotto molto più affinato che offre maggiore sicurezza agli utenti che lo utilizzano.

Nello sviluppo del progetto, il team ha ricevuto più di un milione di finanziamento da investitori che credono che il futuro del commercio online passerà da market p2p i quali utilizzano tecnologie come la crittografia ed i bitcoin.

Il finanziamento degli investitori è stato premiato, OpenBazaar ha vinto 3 premi su 5 (Best New Startup’, ‘Bitcoin Champion of the Year’ e ‘Most Promising Consumer Application) qui la news.

Il lancio del sito rappresenta una pietra miliare nel settore del commercio online che sarà investito da questo fenomeno disruptive.

Infatti la decentralizzazione dei mercati rappresenta la terza fase di un processo di disintermediazione generale;

Ricordo al lettore che la prima fase del decentramento è stato il web (decentralizzazione delle informazioni che prima della nascita del web erano gestite in monopolio) e la seconda fase la decentralizzazione del trasferimento e certificazione del valore attraverso il sistema Bitcoin.

Nei prossimi mesi si potrà probabilmente assistere alla evoluzione di questo fenomeno, che darà vita ad un nuovo modo di fare commercio, libero dai controlli e dai limiti delle autorità centrali e dai costi ed inefficienze dei vari intermediari finanziari, oltre a far nascere tante nuove attività collegate a questo progetto e prima inesistenti.