News

Non ci resta che piangere

  • May 31st, 2018
  • Massimo
  • Commenti disabilitati su Non ci resta che piangere

La Securities and Exchange Commission statunitense lancia la sua Initial Coin Offering.

Si chiama Howey Coin (in onore dell’Howey Test) e promette guadagni incredibili.
Un orologio ticchettante in bella evidenza ti ricorda di sbrigarti per non perdere quella che potrebbe essere una opportunita’ unica nella vita.
Ovviamente Howey Coin non esiste. Si tratta di un tentativo da parte della SEC di “educare” gli utenti piu’ sprovveduti mostrandogli quelli che possono essere gli indicatori tipici di una frode o comunque di una ICO che, a tutti gli effetti, integra la vendita di un prodotto finanziario ai sensi del US Security Act e del US Security Exchange Act del 1933 e del 1934.
Pero’…
Andrebbe anche ricordato cosa fa girare la tanto amata e sponsorizzata blockchain.
L’avidita’.
La stessa avidita’ che spinge improbabili “esperti” a vendere prodotti blockchain based a scarso o nullo valore aggiunto rispetto ad un foglio excel.

La stessa avidita’ che spinge qualcuno a passare da un organo governativo ad un Consiglio di Amministrazione di una nota (finta) cripto.

La stessa avidita’ che spinge agenzie delle entrate di mezzo mondo tassare coloro che detengono criptovalute ma chiedendogli euro in cambio, creando cosi sproporzioni nei casi di volatilita’ del cambio all’atto del pagamento delle tasse e spesso in danno ai contribuenti.
La stessa avidita’ che spinge le economie e governi di mezzo mondo a regolare un protocollo.
La stessa avidita’ che spinge improbabili esperti a vendere costosi corsi a pagamento per parlare di smart contract come se fossero esotici contratti che cambieranno la vita agli avvocati.
Credo allora che l’avidita’ dei miners e delle folle di aderenti alle ICO abbia almeno un senso: contribuire alla struttura della Blockchain.
A quei governanti o esperti radical chic del pensiero digitale che, tra un corso e un convegno, dicono “Blockchain buona – Criptovaluta cattiva”, gli direi di decidersi o mettersi l’anima in pace.
Per il resto, ai poveri hodlers tartassati dall’occhio di Sauron (per citare una immagine di una slide dell’amico Stefano Capaccioli) non gli resta che piangere in attesa che il Public Servant prosegua incessantemente nel richiedergli un fiorino.
Chi siete? Da dove venite? Cosa portate?